Il radiatore è un componente delicato della macchina utensile.

Richiede un’accurata manutenzione, perché il cattivo funzionamento potrebbe causare danni irreparabili all’intero macchinario.

il radiatore è uno degli elementi principali che compongono il circuito di raffreddamento di una macchina utensile.

il suo scopo è quello di portare in temperatura il motore e di mantenerla costante entro i limiti stabiliti dal costruttore.

È collocato di solito sulle centraline idrauliche. Attraverso un sistema di ventole di sostegno cattura l’aria esterna e raffredda il liquido da cui è attraversato, l’olio che ritorna dalla centralina o quello in esubero non erogato dalla pompa.

Il processo di entrata e di uscita del liquido refrigerante è a ciclo continuo: il fluido dopo essere passato per il motore e aver raccolto tutto il calore generato dal ciclo produttivo subisce un processo di raffreddamento nel radiatore, che lo rimette in circolo ad una temperatura non più elevata.

Quante volte hai provato a pulire il radiatore causando dei guasti?

Tante. È successo anche a me.

Ho passato interi pomeriggi con strumenti da lavoro in mano, alla ricerca di un metodo sicuro di smontaggio e pulizia. Alla fine ci sono riuscito.

Segui queste indicazioni se vuoi rendere più agevole il lavoro.

Innanzitutto smonta con cura i raccordi, prosegui scollegando la ventola e rimuovendola dal radiatore.

Sulla ventola solitamente sono poste due frecce, una indica la direzione del flusso d’aria, l’altra il senso di rotazione.

Fai attenzione a queste indicazioni perché il costruttore può aver utilizzato metodi di assemblaggio particolari.

Se noti la presenza di un termostato appunta su dei fogli il valore di temperatura a cui è stato tarato. smonta il radiatore e procedi con il lavaggio.

Sui raccordi d’ingresso e di uscita applica dei tappi, per evitare che entri dell’acqua. osserva il senso delle lamelle.

Se utilizzi una lancia ad alta pressione segui la direzione delle piccole lame, imprimere una forza contraria al verso di costruzione può causare una curvatura delle lamelle, che ha come conseguenza il funzionamento anomalo del radiatore.

Prima di iniziare il lavaggio è possibile ammorbidire la polvere solidificata con dei detergenti specifici.

Se l’operazione di pulizia riguarda le ventole degli azionamenti, è opportuno contattare il responsabile della macchina utensile, per scongiurare l’ipotesi di un eventuale blocco macchina. il periodo più indicato per effettuare questi lavori è la Primavera, l’operatività del macchinario con i componenti tirati a lucido non sarà compromessa dall’arrivo della stagione calda.

Molti costruttori di macchine utensili lasciano volontariamente il corpo ventole non protetto, perché permette di prevedere il ciclo vitale di un prodotto, rendendolo inutilizzabile dopo un determinato arco temporale.

Questa strategia di marketing è denominata obsolescenza programmata, definita così perché permette di conferire al prodotto una data di scadenza prestabilita nel tempo.

La linfa di un mercato che vive di ricambi, è questo funzionamento pre-impostato, che trova nel limite temporale il proprio equilibrio. in questo caso nessuna attività di pulizia può riportare la macchina utensile ad un corretto funzionamento.

I nostri macchinari non hanno una durata pianificata, non presentano alcun cedimento dopo i primi anni di utilizzo, ma continua a conservare le performance iniziali.

IPA Macchine utensili collabora con i migliori brand di macchine utensili, che forti della loro professionalità sono in grado di assicurare prodotti longevi e qualitativamente superiori a quelli presenti sul mercato.

Default image
IPA Macchine Utensili
Articles: 9