Come fare un acquisto sicuro di una macchina utensile?

Sono certo che, se in passato sei stato in qualche modo coinvolto in questa situazione, i ricordi che hai collegato alla fase di selezione dei fornitori  non sono di sicuro sensazioni di TRANQUILLITÀ, SERENITÀ ma esattamente il contrario.

Per macchinari di produzione di una certa fascia (non il piccolo tornio o la semplice fresa) ma dove il valore degli investimenti sono alti, la tensione emotiva di chi è coinvolto è messa a dura prova.

Una volta che la Direzione aziendale incarica una persona o un gruppo di persone nella scelta del fornitore, ecco in quel preciso momento l’azienda mette un carico enorme sulle spalle della persona o del gruppo che a livello psicologico non è sicuramente indifferente, questa sensazione può pesare come un grosso macigno.

Cosa succede oggi se sbagli il tuo investimento sulle macchine utensili?

Innanzitutto con un investimento sbagliato, chi ne paga le conseguenze normalmente sono diversi soggetti, nessuno ne trae beneficio, ecco sotto chi viene coinvolto: 

  • L’azienda che ha acquistato il macchinario.
  • Le persone che hanno scelto il macchinario.

Come vedi i soggetti coinvolti sono due, ma andiamo  per ordine e vediamo cosa succede ad ognuno di loro.

L’azienda che sbaglia l’investimento, ovviamente è la prima a subire il danno, con un impianto sbagliato, si sono spesi dei soldi ed evidentemente se è “un investimento sbagliato”, i risultati sperati non ci sono e dunque l’investimento non si ripaga con un danno economico enorme.

Oltre a questo, probabilmente anche i clienti finali subiscono questo sbaglio, con un risultato, che ben che vada, si trasforma nella perdita del cliente o peggio che vada, oltre che a perderlo, questo inizia una “pubblicità” negativa sul mercato che causa altri problemi e potenzialmente mancate vendite, inoltre potrebbe aggiungersi che al giorno d’oggi…

Il cliente ti addebita i danni

Tutti sappiamo come oggi è difficile trovare nuovi clienti in un mercato più ristretto del passato, conquistare la loro fiducia passo dopo passo, con uno sforzo che viene ripagato nel continuare a  lavorare con lui, ecco tutto questo può essere BRUCIATO in un attimo da un investimento sbagliato che non risponde alle richieste del cliente.

Ma allora cosa devi fare per evitare tutto questo?

Te lo dico io…..

Ecco come acquistare una macchina utensile in sicurezza

1. STUDIO DEL BLOCCAGGIO PEZZO: oggi con pezzi da produrre sempre più complicati e tolleranze sempre più strette, il bloccaggio del pezzo da produrre risulta essere MOLTO CRITICO per cui deve essere esaminato al meglio perché sottovalutare questo punto può determinare se l’investimento è giusto o sbagliato.

2. STUDIO DEL CICLO DI LAVORO: questa fase serve per decidere quanti utensili sono necessari per lavorare il pezzo rispettando tutte le tolleranze del caso, sgrossature, finiture ecc., è una fase che serve per chiarire e concordare tra cliente e fornitore il metodo ed essere sicuri che tutte le fasi siamo state considerate, al contrario, accorgersene dopo è troppo tardi, il pasticcio è fatto!

3. STUDIO DEL TEMPO CICLO DI ESECUZIONE: questa fase è il terzo passo importante perché con il giusto tempo ciclo (tempo necessario per realizzare un pezzo completo)  l’investimento si ripaga, ma è vero anche il contrario che con il tempo ciclo sbagliato l’investimento non si ripaga e la catastrofe ha inizio.

4.  ANALISI DETTAGLIATA DEL COSTO PEZZO: questo passo è formato con dati variabili e con dati fissi come: 

  • Giorni lavorativi
  • Anni investimento
  • Rendimento impianto
  • Manodopera necessaria all’impianto
  • Costo orario manodopera
  • Costo stimato manutenzione annuale
  • Coefficiente rivalutazione Impianto (Inflazione)
  • Coefficiente Svalutazione Impianto
  • Costi generali
  • Costo attrezzature
  • Costo Utensili
  • Potenza Installata Impianto
  • Fattore Utilizzo Potenza
  • Costo Energia elettrica
  • Costo impianto
  • Produzione oraria 

Da questa sbrodolata di dati in ENTRATA possiamo così definire il costo pezzo perché inserendoli in una formula riceviamo in USCITA quanti centesimi di euro ognuna delle voci qua sotto vale:

  • Quota ammortamento impianto
  • Quota manutenzione impianto
  • Quota manodopera
  • Quota attrezzatura
  • Quota utensili
  • Quota energia elettrica

Sommando singolarmente ogni quota si ottiene il costo pezzo, ovvero il costo per la lavorazione, se e solo se, I PRIMI 3 PASSI SONO STATI FATTI CORRETTAMENTE!

5. VALUTAZIONE LOTTI DI PRODUZIONE: molti si fermano al passo 4, infatti in passato questo aveva senso, produrre il più possibile a ritmo esasperato, al giorno d’oggi il passo che determina il COSTO PEZZO non è più sufficiente perché le grosse quantità sono sempre meno e di conseguenza i problemi nel produrre come in passato sono:

  • VALORE DI MAGAZZINO TROPPO ALTO.
  • PREVISIONI DI VENDITA SBAGLIATE O PROGRAMMI/PROMESSE NON RISPETTATE DA PARTE DEI CLIENTI.
  • EVENTUALI MODIFICHE AL PEZZO COSTOSISSIME IN QUANTO GIA’ PRODOTTO.
  • LIQUIDITA’ AZIENDALE RIDOTTA A CAUSA DELL’ALTO VALORE DI MAGAZZINO.
  • TEMPI DI ATTREZZAGGIO E FLESSIBILITA’ PER NUOVI PRODOTTI MOLTO LENTI.

Come vedi il solo COSTO PEZZO non basta più, NON bisogna solo produrre il più velocemente possibile, ma  bisogna introdurre un’altra variabile, il punto 5 “VALUTAZIONE LOTTI DI PRODUZIONE” che nient’altro è che le richieste del mercato. In passato il mercato chiedeva sempre più quantità e sempre meno costo pezzo.

Al giorno d’oggi questo mercato è cambiato, c’è un mercato che sempre più richiede i seguenti punti:

  • CONSEGNE VELOCI
  • MANTENIMENTO VOLUMI ANNUALI MA LOTTI SEMPRE PIU’ PICCOLI
  • MODIFICHE ALL’ULTIMO MINUTO
  • OPPURE, MODIFICHE IN CORSO DI PRODUZIONE
  • PEZZI ESENTI DA SBAVATURE
  • RIATTREZZAGGI VELOCI
  • LOTTI SEMPRE PIU’ PICCOLI
  • COMPONENTI SEMPRE PIU’ COMPLESSI

Con richieste come quelle appena elencate, è facile capire che il solo COSTO PEZZO non risponde più da solo alle richieste, ci vuole anche quello, ma deve essere affiancato da altre variabili come quelle sopra.

Con questo sistema dei 5 punti, ti do un metodo serio per prendere una decisione in totale serenità.

Capisci dunque come ti posso aiutare ad analizzare SERIAMENTE la tua situazione, farti una proposta tecnica con numeri veri e metterti in condizione di scegliere l’impianto giusto che serve alla TUA AZIENDA.

Se dopo questa verifica “COME ACQUISTARE UNA MACCHINA UTENSILE IN SICUREZZA” la soluzione giusta rientrerà nella mia gamma commerciale di Macchine Utensili, già ora posso dirti che ti offro una TRIPLICE GARANZIA:

1) TI FACCIO TOCCARE CON MANO I 5 PUNTI DESCRITTI SOPRA GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE CON TECNICI SPECIALIZZATI CHE TI GUIDERANNO MANO A MANO NELLE VARIE FASI;

2) DOPO AVER EFFETTUATO L’ACQUISTO TI METTO NELLE CONDIZIONI DI LAVORARE SUBITO GRAZIE ALLA FORMAZIONE SUL POSTO;

3) TI GARANTISCO UNA LINEA PRIVILEGIATA DI ASSISTENZA TECNICA  PRONTA AD INTERVENIRE IN CASI DI NECESSITA’ PER RIDURRE AL MINIMO NECESSARIO I FERMI MACCHINA.

Ora….

SE VUOI SOLO UN’OFFERTA COMMERCIALE DEL MIO PRODOTTO, PER DIRMI CHE C’E’ QUELLO DI TURNO CHE COSTA MENO…

GRAZIE GIA’ LO SAPEVO E NON MI SERVIVI TU PER FARMELO SCOPRIRE!

Anzi ti posso già io indicare chi costa meno senza che tu ed io perdiamo tempo prezioso.

Ciò detto, ti ho mostrato come SERIAMENTE si valuta un investimento in 5 PASSI FONDAMENTALI, tenendo conto di tutte le giuste variabili che al giorno d’oggi servono in un mercato molto competitivo, dunque se stai leggendo queste ulteriori righe vuol dire che hai capito come operare con METODO.

CON QUESTO METODO PUOI PRENDERE UNA DECISIONE IN TOTALE SERENITA’ BASANDOSI SU NUMERI MATEMATICI E NON SU SENSAZIONI.

La mia GARANZIA è che con questo METODO ti accompagno passo dopo passo in tutte le 5 fasi in modo da consegnarti un quadro completo della situazione, questo METODO è una garanzia per NON SBAGLIARE l’investimento e fare scelte serene, garantite da numeri, non da sensazioni anche se questo comporta di non acquistare uno dei prodotti che la IPA MACCHINE UTENSILI offre.

COSA PUÒ SUCCEDERE ALLA TUA AZIENDA SE NON FAI I 5 PASSI PRIMA DI INVESTIRE?

Seriamente, prenditi 10 minuti  per te, e scrivi la tua risposta sincera a questa domanda su un foglio o un post-it e tienila sulla scrivania bene in vista.
 
Se quello che TU hai scritto ogni volta che i tuoi occhi incrociano il post-it crea una sensazione di MALESSERE o INDISPOSIZIONE, allora prendi in mano la situazione e con responsabilità fai i 5 passi!
 
ORA TI HO DATO TUTTI GLI STRUMENTI PER DECIDERE IN PIENA LIBERTÀ…

…NON HAI PIÙ SCUSE!
 
COME VEDI IL LAVORO TE LO SVOLGIAMO NOI, E INOLTRE OFFRIAMO UNA GARANZIA SUL RISULTATO!
 
Da anni, ci occupiamo della vendita di macchine utensili nuove ed usate in Puglia e Basilicata. Per Iniziare Insieme a percorrere i Passi per “ACQUISTARE UNA MACCHINA UTENSILE IN SICUREZZA” rispondi direttamente a questa mail o chiamami allo 080 40 37 275.

Ti Contatteremo subito per percorrere insieme i 5 Passi.

Default image
IPA Macchine Utensili
Articles: 9